Incontro informativo del 28 marzo 2018
NOTIZIE PIÙ LETTE

pubblicato il 04 Gennaio 2018

Sono aperte le iscrizioni al sostegno psicologico di gruppo e individuale con lo psicologo-psicoterapeuta dott.Cristian Tarca che si terrà presso ...
pubblicato il 19 Febbraio 2018
Sala Vitali del Credito Valtellinese
pubblicato il 29 Novembre 2017

Incontro informativo del 28 marzo 2018

Sala Vitali del Credito Valtellinese

categoria: Appuntamenti
pubblicato il Mercoledì 14 Marzo 2018

L’ associazione ALOMAR, Sezione di Sondrio, mercoledì 28 MARZO 2018 alle ore 15.00 c/o la Sala Vitali
(Credito Valtellinese) in via delle Pegole 10 - Sondrio, promuove un incontro informativo aperto a tutti sul tema: “ DAL FENOMENO DI RAYNAUD ALLA MALATTIA SCLERODERMICA”

Relatrice:
Dr.ssa Annarita Giardina - Dirigente Medico reparto di Medicina di Sondrio – Ricercatore in Reumatologia Università di Palermo

 

Il fenomeno di Raynaud che inizia dalle mani interessando le dita le quali, se esposte al freddo , diventano bianche e poi cianotiche e perdono la sensibilità , può essere il segno premonitore, anche molti anni prima, della Sclerosi Sistemica, malattia inserita come “rara” nell’elenco aggiornato dei nuovi LEA.
La Sclerosi Sistemica è una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario “impazzito” attacca i propri organi e tessuti, malattia polimorfa con un profondo impatto sulla vita delle persone affette. La fibrosi cutanea modifica l’aspetto fisico ma sono le complicanze maggiori, in particolare a carico di cuore, polmone, rene a imporre una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo.

La malattia ha una estrema variabilità clinica e di decorso: non esiste una unica storia di malattia sclerodermica ma esiste un elemento precursore comune, il fenomeno di Raynaud, che è bene conoscere e discriminare; tale fenomenologia può essere un fastidio momentaneo o il punto di partenza per iniziare a combattere la Sclerodermia.

Ad oggi di Sclerodermia non si guarisce ma può essere adeguatamente monitorata e curata nelle sue espressioni quanto più si interviene precocemente.

scarica articolo

Condividi la notizia

Lascia un commento